Menu
Input your search keywords and press Enter.

ASSORBITORI AD ACQUA AMMONIACA

  • Ecologica: l’idrato d’ammonio, composto naturale, ha il più alto rendimento refrigerante.
  • Produce freddo sottozero da scarti e/o recuperi termici.
  • E’ a bassa manutenzione: robusta, a funzionamento statico, con solo una pompa in movimento.
  • A bassissimo consumo di elettricità: 1 kW elettrico x 20 kW frigoriferi.
  • Capacità di assestamento istantaneo alle variazioni di potenza.
  • Si integra perfettamente negli impianti di trigenerazione.
  • Disponibile in versione ATEX.
  • Disponibile secondo codici PED o ASME.
  • Telematik®: la soluzione 4.0 è controllata a distanza

Descrizione

Enermatik®: è un assorbitore ad acqua/ammoniaca e come tale produce una potenza frigorifera a partire da un’ energia termica calda.

ll range di temperatura va da +1°C a -60°C in maniera da coprire ogni necessità di refrigerazione.

La potenza frigorifera va da 100kW a 5000kW.

Il ciclo di assorbimento di ammoniaca nell’acqua è stato inventato a metà dell’800. Questa è stata una vera e propria rivoluzione industriale nel campo del freddo. Tuttavia, fino a trent’anni fa esistevano solo due tipi di macchine ad ammoniaca: quelle grossissime dei grandi stabilimenti e quelle piccolissime per i frigoriferi dei camper.

In anni di studi e di ricerche Zudek ha creato una macchina in grado di produrre freddo senza elettricità: l’assorbitore ad acqua ammoniaca Enermatik®

  • Ecologica: l’idrato d’ammonio, composto naturale, ha il più alto rendimento refrigerante.
  • Produce freddo sottozero da scarti e/o recuperi termici.
  • E’ a bassa manutenzione: robusta, a funzionamento statico, con solo una pompa in movimento.
  • A bassissimo consumo di elettricità: 1 kW elettrico x 20 kW frigoriferi.
  • Capacità di assestamento istantaneo alle variazioni di potenza.
  • Si integra perfettamente negli impianti di trigenerazione.
  • Disponibile in versione ATEX.
  • Disponibile secondo codici PED o ASME.
  • Telematik®: la soluzione 4.0 è controllata a distanza